Le manifestazioni a premio sono iniziative molto diffuse per attirare nuova clientela o per fidelizzare quella già acquisita e si dividono in operazioni e concorsi. Lo svolgimento delle manifestazioni a premio è disciplinato dal DPR 26.10.2001 n.430 e ad occuparsi della materia è la Divisione delle Manifestazioni a Premio (XIX) della Direzione Generale mercato, concorrenza, consumatore, vigilanza e normativa tecnica.

Anche se, in molte occasioni, le manifestazioni a premio sono organizzate con molta “leggerezza”, queste devono essere preventivamente comunicate al Ministero dello Sviluppo Economico mediante apposito modulo online allegando anche i documenti essenziali, tra i quali ricordiamo il regolamento.

Chi svolge una manifestazione a premio senza la preventiva autorizzazione rischia una sanzione che va da € 2.065,83 a € 10.329,14 e, in caso di manifestazioni a premio vietate, da € 50.000,00 a € 500.000,00.

Le manifestazioni a premio possono essere promosse dalle imprese nazionali che producono, forniscono, commerciano o distribuiscono beni o servizi; dalle organizzazioni rappresentative dell’associazionismo economico tra imprese, costituite esclusivamente sotto forma di consorzi e società cooperative e da imprese straniere che non hanno sede in Italia, purché dotate di un rappresentante fiscale e devono essere rivolte ai consumatori finali, rivenditori, intermediari, concessionari, collaboratori e lavoratori dipendenti.

Chiedere è lecito, rispondere è cortesia.

Hai bisogno di assistenza, ma non sai a chi rivolgerti?
Richiedi una consulenza adesso.  CONTATTACI

Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo